Si parla di: Design — Gli altri argomenti

Nel primo numero del 2021 si parla di immagini. Poi a seguire le solite rubriche relative a magazine, link e font.

L’importanza delle immagini invece la diamo per scontata. Continuiamo a dire «l’immagine vale più di mille parole», senza pensarci troppo. Un’immagine da sola non basta a essere «significante». Il suo significato — come succede per i colori e anche per i font — cambia a seconda dal contesto sociale e dal luogo in cui quell’immagine è posizionata. Cambia in base all’uso che se ne fa e dall’idea che noi abbiamo di quell’immagine. «Il nostro modo di vedere le cose è influenzato da ciò che sappiamo o crediamo».

Continua a leggere il numero #057

L’immagine di accompagmaneto a un articolo del «New York Times»

L’immagine di accompagmaneto a un articolo del «New York Times»


Nel numero #055 si parla si parla di sistemi di design, che siano manuali d’uso del marchio o linee guide per comporre interfacce.

Un sistema di design è un’insieme di cose. È prima di tutto la definizione di linguaggio visuale comune, che permette a chi si occupa di una campagna o di un’app di rendere sempre riconoscibile IBM. È poi una cassetta degli attrezzi, che permette a chi si occupa dell’app di renderla coerente non solo con il marchio, ma anche con le altre app. Funziona su almeno due livelli, quello generale, relativo all’identità visuale e quello che si applica uno specifico prodotto o uno specifico artefatto.

Continua a leggere il numero #055

Un esempio di illustrazione “micro”, secondo le linee guida del linguaggio di desing di IBM.

Un esempio di illustrazione “micro”, secondo le linee guida del linguaggio di desing di IBM.


Nel numero #051 abbiamo parlato del flusso operativo di un nuovo progetto, dando per acquisite tutte le informazioni sul tipo di prodotto da realizzare e delle sue caratteristiche. In questo numero proviamo ad analizzare la fase ancora precedente.

Premessa. Come l’altra volta non si parla di software nello specifico, né di tecniche. Le tecniche sono necessarie, ma se non si sa come e quando usarle sono inutili. Ricordo ancora un episodio di oltre quindici anni fa ormai, dopo un breve corso su Flash (qualcuno di voi dovrebbe sapere cos’è), quando uno studente mi disse: «Ok, ho capito Flash e ora lo so pure usare, ma che ci faccio?»

L’intento più che dire cosa fare e come farla è quello di dare uno sguardo sul tipo di atteggiamento da avere.

Un workshop su Figma

Mirko Santangelo è originario di un piccolo paese della Sicilia, ma residente da un po’ di anni nei dintorni di New York. Senior Designer di Paper Tiger è tra i fondatori — assieme a Francesco Paradiso — e membro attivo della comunità di Figma in Italia.

Il 14, 15 e 16 Dicembre Handoff ha organizzato un workshop, incentrato proprio su Figma. Il relatore è Mirko Santangelo, a cui abbiamo fatto una piccola intervista.

Continua a leggere il numero #054

Un’immagine delle note del sociologo tedesco Niklas Luhmann (1927-1998). Il suo sistema di raccolta di note, collegate tra loro, è spiegato nel libro “How to take smart notes”.

Un’immagine delle note del sociologo tedesco Niklas Luhmann (1927-1998). Il suo sistema di raccolta di note, collegate tra loro, è spiegato nel libro “How to take smart notes”.


Ognuno ha una sua idea di design. Succede in tutti i campi, ed è una cosa normale. Ci sono più idee di design, come ci sono più idee di arte, di cinema, di letteratura, di fotografia, di musica, di giornalismo, di moda, e sono tutte giuste, o forse tutte sbagliate. E va bene così.

Ognuno di noi ha una predisposizione verso qualcosa, chi più verso il marketing, chi più verso la composizione tipografica e l’armonia visiva, chi più verso il contenuto. Ognuno potrebbe dire che quel qualcosa è determinante, ma non è così. Sono tutte importanti, perché solo dando la giusta attenzione a tutto si otterrà un’esperienza positiva.

WUDRome

Nella prima fase della newsletter c’era un’intervista in ogni numero. Nel numero #053 torniamo a quella fase intervistando Carlo Frinolli, co-fondatore di NOIS3, experience design agency romana che, tra le altre cose, organizza ogni anno l’edizione italiana del il WUD, il World Usability Day, la Giornata Mondiale dell’Usabilità. Ogni anno il WUDRome approfondisce tematiche relative a usabilità, user experience, Human-Centered design e molti altri argomenti legati al design dei servizi.

Causa Covid-19, l’edizione di quest’anno sarà online, dall’11 al 13 Novembre. Il tema principale sarà lo Human-Centered AI.

Enzo Mari

Sotto la mela di Enzo Mari, dalla serie della natura, realizzata nel 1961 per Danese. Enzo Mari è morto il 19 Ottobre. Vi segnalo tre articoli, su Artribune, Il Sole 24 Ore e Studio, che lo ricordano.

Continua a leggere il numero #053

Per Enzo Mari il Design (di qualsiasi tipo) è tale soltanto se comunica anche conoscenza.

Per Enzo Mari il Design (di qualsiasi tipo) è tale soltanto se comunica anche conoscenza.